Quella regola ignorata

“Chi vive in condizioni di povertà ha diritto ad attingere ai beni ecclesiastici” Ebbi la fortuna – ma sarebbe meglio dire la grazia – d’avere, nella mia crescita di ragazzo e di giovane, un arciprete manzoniano. Non ne parlo, perché, solo a nominarlo, mi si aprono davanti strade fra campi e filari di gelsi ben…

Guai a me se non evangelizzo

(…) Hai un bel dire: è impossibile l’evangelizzazione, stando così le cose, ecc.; la tua affermazione ti ricade addosso col grido di Paolo: «Guai a me se non evangelizzo!». Si può uscire dal cerchio? È possibile continuare a cercare la strada della credibilità come Chiesa, per poter proporre onestamente il messaggio, pur sapendo che la…

Gratutità nel Ministero

“… io sono giunto ormai al termine della mia corsa. E se ho un testimone da trasmettere alla nuova staffetta che sta per iniziare la sua corsa per tradere a sua volta, eccolo: guardate alla radice dei termini che, nel Nuovo Testamento, indicano gratuità e gioia; è la stessa, char: char-is per gratuità, charà per…

L’amore nuziale

Cari amici A e B, per dirvi la mia partecipazione all’Avvenimento che liberamente e gioiosamente oggi costruite per farlo entrare nel profondo della vostra storia aggiungo qualche parola augurale che sia anch’essa, però, un avvenimento da condividere. Penso a quando e come le nostre storie si incontrarono; ed è subito un affacciarsi volti di ragazzi…

Vita e dono

Chissà quando e come, ma necessariamente c’è stato, nel lento – o repentino – formarsi della coscienza umana, il momento in cui uomo e donna, coscientemente e liberamente, vollero dare vita a un altro uomo. Dalla libertà dei due, fosse pure condizionata dall’istinto o dalla volontà di sopravvivenza e, quindi, non assoluta, derivò la costrizione…